page loader

1^ Congresso SIRCA: cosa succede sulla Cannabis Terapeutica?

Il Laboratorio Militare nel prossimo futuro coltiverà varietà di Cannabis molto ricca di THC e a seguire una con il CBD riconoscendone il crescente interesse

May 22, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

Si è tenuto lo scorso sabato a Firenze il primo Congresso Nazionale SIRCA, la Società Italiana Ricerca Cannabis Terapeutica.
 
Una giornata intensa, fitta di interventi che testimoniano quanto passi in avanti sono stati fatti sul tema della Cannabis Terapeutica in Italia e quanti ce ne siano ancora da compiere per raggiungere standard qualitativi sempre migliori, inclusi gli aspetti legislativi che regolamento la materia in Italia.
 
Raffaele Topo, consigliere regionale della Regione Campania nel suo discorso introduttivo ha parlato del lavoro svolto per l’approvazione di una Legge regionale che pone oggi la Campania insieme alla Toscana tra le Regioni più avanzate sul tema in termini di assistenza ai pazienti che si rivolgono alle strutture regionali per accedere alle cure con la Cannabis.
 
“La Legge del Governo regionale – ha detto Topo – è nata dalle Università, e in maniera particolare da Frattamaggiore dove c’è una grande tradizione legata al mondo della Canapa, come testimoniano le associazioni presenti sul territorio. Naturalmente abbiamo fatto tesoro anche delle esperienze delle altre regioni, la Toscana su tutte che su questo tema è stata la prima ad intraprendere il lavoro. Avremo in futuro – ha concluso Topo nel suo intervento – una società che si occuperà sempre più di questi prodotti e quindi compito della politica sarà anche quello di occuparci di un corretto uso delle risorse pubbliche per assicurare un Welfare sempre più efficiente”.

 

            

 

 

Il Laboratorio Militare ha confermato che la produzione di Cannabis per il prossimo futuro verrà aumentata, l’obiettivo è quello di soddisfare il fabbisogno nazionale, le nuove coltivazioni avranno una varietà di Cannabis molto ricca di THC e a seguire una con il CBD riconoscendone il crescente interesse e le connessioni con l’ambito terapeutico.

 
Germana Apuzzo dell’Ufficio centrale stupefacenti del Ministero della Salute nel suo intervento è stata molto netta. Ha affermato che la Cannabis di Stato è stata la prima ad ottenere la certificazione GMP.
 
La dott. Apuzzo ha sottolineato come i pazienti devono seguire sul web sole le informazioni presenti sul sito del Ministero e non le informazioni che girano sula Rete che dal suo punto di vista non sono credibili. A tal proposito ha evidenziato come si assolutamente vietato, per quello che prevede la legge, la pubblicità su siti internet di prodotti iscritti al registro OTC, riferendosi anche ai recenti casi di banner riconducibili a farmacie o studi presenti su alcuni siti.
 
Una parte importante del Congresso ha riguardato il rapporto tra Farmacisti e Medici, da qui l’auspicio di maggiore formazione da parte dei medici sul tema della Cannabis, troppi ne sanno troppo poco.
 
I quesiti principali sono stati su ricette mediche, approvvigionamento del prodotto, sito internet del Ministero poco chiaro, sensibilizzare gli Ordini professionali nel realizzare corsi di formazione sul mondo della Cannabis.

Al termine delle singole relazioni in cui sono stati presentati progetti e studi molto interessanti e variegati, dalla crema reumatica a studi preclinici sul cancro, sul CB1 e il CBD, Cannabis vs epilessia, ecc. ci sono state due tavole rotonde con il dott. Bertolotto prima e Ternelli il primo ha sottolineato come sia importante parlare con i pazienti, è riscoprire la fase dell’ascolto che probabilmente negli ultimi tempi è stata poco curata mentre il secondo tavolo ha affrontato il tema farmaceutico e delle preparazioni galeniche, le problematiche e le nuove frontiere e possibili sviluppi nella preparazione in farmacia.

Il Congresso, come ha sottolineato il dott. Paolo Poli in conclusione della giornata, ha messo parecchia carne al fuoco in termini di argomenti, un po' volutamente per testimoniare in maniera quantitativa quanto si sta facendo circa la Cannabis Terapeutica in Italia e nello specifico del Laboratorio. Da qui l’annuncio che Congressi di questo tipo ci saranno nel prossimo futuro in maniera più costante, e a tal proposito il prossimo dovrebbe esserci a Napoli a giugno.

 

Il Congresso può essere rivisto e riascoltato su Radio Radicale

 

Tags: CannabisTerpaeutica , CBD , Enecta , Hemp , Indica , MedicalCanabis , News , Sativa , Support , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X