page loader

Canapa, come si diventa coltivatori?

La Canapa ha innumerevoli proprietà che abbiamo sottolineate parlando delle sue caratteristiche, cerchiamo di capire come si diventa coltivatori

April 20, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

Come si diventa coltivatori di Canapa? Nell’articolo che segue cercheremo di illustrare delle linee guida su come diventare imprenditori agricoli e specializzarsi nella coltivazione della Canapa.

Innanzitutto i terreni, per poter coltivare Canapa e avere una rendita non trascurabile è necessario avere a disposizione, per rispondere a questa domanda ci siamo affidati ad Assocanapa Toscana, con Cesare Tofani che commentava così dati non aggiornati al 2016 ma che danno un quadro su un trend considerato in crescita

“..i costi imputabili ad un ettaro coltivato si aggirano tra 900 e 1000 euro. I ricavi della vendita dei prodotti agricoli, paglie e semi, sarebbero mediamente di 2400 euro, lasciando quindi all’agricoltore un margine lordo di circa 1400 euro. Questi risultati economici sono alla portata della maggior parte delle aziende agricole che operano in Italia, ma ci saranno differenze significative in più o in meno dipendenti da alcune variabili e cioè qualità e preparazione del suolo, scelta della varietà, epoca di raccolta, efficienza delle macchine e perizia degli operatori, andamento climatico”.

Verificare l’esistenza di agevolazioni “Per l’acquisto della terra - afferma Coldiretti Giovani Impresa - occorre verificare la possibilità di un mutuo presso Ismea nell’ambito dei finanziamenti della piccola proprietà contadina, mentre molte banche offrono condizioni specifiche anche grazie ad accordi con il Consorzio fidi Creditagri Italia, promosso dalla Coldiretti per la ricerca delle migliori condizioni di accesso al credito e che ha già garantito 100 milioni di euro di investimenti proprio a favore dei giovani agricoltori. Dal punto di vista burocratico sono tre i passaggi fondamentali: apertura di una Partita Iva presso l’Agenzia delle Entrate, iscrizione al Registro delle imprese, sezione speciale Agricoltura, presso la competente Camera di Commercio e iscrizione e dichiarazione presso l’Inps. Una formazione di base in campo agricolo è importante, ma non decisiva anche perché - ha concluso la Coldiretti - sono numerosi i corsi di formazione professionale organizzati a livello regionale per acquisire competenze e avere la qualifica di  imprenditore agricolo dal punto di vista fiscale”.

E’ molto importante confrontarsi con gli altri che hanno già fatto esperienze simili, determinare gli obiettivi generali del progetto, i risultati attesi e le azioni e le risorse necessarie per raggiungerli.

Uno dei punti dolenti riguarda la tempistica dei finanziamenti pubblici, infatti le procedure per accedere alle risorse dei Piani di Sviluppo Rurali (Psr) specificatamente dedicate ai giovani prevedono in media 275 giorni tra l’approvazione del programma e l’uscita del bando; 248 giorni tra la fine della raccolta delle domande e i decreto di concessione del contributo (istruttoria); tra i 18 e i 24 mesi per l’erogazione del contributo. Ovviamente attraverso le banche è possibile accedere a finanziamenti privati.

Fonti: Coldiretti

 

Approfondisci il Tema

- Come scegliere la Canapa da coltivare?

- Cinque cose da sapere sulla Canapa in Italia

- Quanto si guadagna con la Canapa?

- Canapa, quale varietà coltivare?

- Come usare la Canapa in Cucina?

Tags:
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X