Cannabis Anatomy

Cannabis Anatomy

 

Quanti di noi conoscono esattamente la ‘costituzione botanica’ delle piante di Cannabis?

Le piante maschili impollinano le femmine e avviano così la produzione di sementi, ma la Cannabis comunemente consumata è composta da fiori provenienti dalle piante femmine, ricche di cannabinoidi nelle proprie gemme.

La pianta di Cannabis è composta da diverse strutture, la Cannabis cresce sul gambo e le foglie che si estendono fuori partono dalle aree chiamati "nodi".

Cima - Conosciuto anche come bocciolo terminale, “cola” o cima fa riferimento al “sito della gemma” della pianta dove i fiori femminili fioriscono. La cola principale (a volte chiamato apicale) si forma al vertice della pianta, mentre cole più piccole si verificano lungo i lati e sui rami. Il numero e le dimensioni delle cole di cannabis può essere aumentato attraverso una varietà di tecniche di coltivazione, come topping, (LST), e lo schermo di verde (ScrOG).

Calice - Per l’occhio inconsapevole i germogli di cannabis sembrano un groviglio di foglie, ma il calice è quello che in realtà comprende il fiore femminile. Guardando da vicino sotto quelle piccole foglie (chiamate “foglie di zucchero”) troverete i noduli a forma di lacrima. Questi sono i calici, e crescono in diverse forme, dimensioni e colori. I Calici contengono tipicamente elevate concentrazioni di tricomi, e le ghiandole che secernono THC e altri cannabinoidi.

Pistilli - Fuori dai calici spuntano piccoli peli rosso-arancio; questi fili vibranti sono chiamati pistilli e servono per raccogliere il polline dai maschi I Pistilli iniziano con una colorazione bianca e progressivamente scuriscono al giallo, arancio, rosso, e marrone nel corso della maturazione della pianta. Essi svolgono un ruolo importante nella riproduzione, ma i pistilli portano molto poco alla potenza del fiore e del gusto

Tricomi - Nonostante le loro dimensioni, è difficile non notare la coperta di resina di cristallo che appare su un bocciolo di cannabis. Questa resina (o “kief” quando asciutta) viene secreta attraverso traslucide ghiandole a forma di fungo sulle foglie, steli e calici. Questi tricomi sono stati originariamente sviluppati per proteggere la pianta contro i predatori e gli elementi naturali come il sole. Questi chiari globi bulbosi trasudano oli aromatici chiamati terpeni e terapeutici cannabinoidi come il THC e CBD.
La base della produzione di hash dipende da questi tricomi e dalla loro potente resina simile allo zucchero.

 

Fonti: Leafly

           Freeweed

0 comments

Write a comment

Comments are moderated