page loader

Cannabis di Stato: quali sono i costi per i pazienti?

Nella varietà coltivata a Firenze c'è una quantità di THC tra il 3 e l’8% mentre la presenza del CBD è maggiore, compresa tra il 7,5 e il 12%

December 22, 2016
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

Da gennaio 2017 le Farmacie italiane, o meglio alcune, si doteranno dei primi prodotti realizzati con gli estratti della Cannabis prodotta presso il Laboratorio Militare di Firenze.

Di cosa si tratta? Parliamo della varietà FM2, dove FM sta per “Farmaceutico Militare” e due per indicare la presenza dei due cannabinoidi più conosciuti e principali, vale a dire il THC e il CBD.

In questa varietà dovrebbe esserci, come riporta il Ministero della Salute in una nota, una quantità di THC tra il 3 e l’8% mentre la presenza del CBD è maggiore, compresa tra il 7,5 e il 12%.

La qualità microbiologica soddisfa i requisiti della Farmacopea europea per le sostanze e preparazioni non sterili per uso farmaceutico.

Nei giorni scorsi la Regione Piemonte si è dotata di una Legge a riguardo che la pone all’avanguardia sulla materia della Cannabis Terapeutica.

La convenzione prevede che la distribuzione alle farmacie avvenga ad un prezzo di euro 6,88 al grammo, IVA esclusa. La richiesta deve essere inoltrata dalle farmacie con buono acquisto direttamente al Farmaceutico militare di Firenze.

Certamente il primo lotto sfornato dal Laboratorio non è sufficiente per soddisfare la richiesta delle Regioni e delle Farmacie, l’importazione dall’Olanda sarà ancora attiva fino a quando la produzione italiana crescerà fino a colmare il gap necessario.

Il progetto della commercializzazione Cannabis FM-2 prodotta dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze è frutto di un accordo di collaborazione tra il Ministro della Salute e il Ministro della Difesa firmato in data 18 settembre 2014, concernente “l’avvio del Progetto Pilota per la produzione nazionale di sostanze e preparazioni di origine vegetale a base di cannabis”.

In questi due anni non sono mancate le polemiche e lo scetticismo sul caso, tuttavia può rappresentare il primo passo concreto verso un processo di legalizzazione in cui l’accesso alla Cannabis Terapeutica sia semplificato e soprattutto non abbia per il paziente costi insostenibili.

Tags: Cannabis , CBD , Enecta , Hemp , Marijuana , MedicalCannabis , News , Support , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published