page loader

Cannabis, presto tra gli scaffali della Farmacia?

“Molti consumatori comprano Cannabis coltivata indoor, con la possibilità di acquisto nelle farmacie si possono ridurre i rischi a livello per la salute “

March 17, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

Molto presto anche le farmacie svizzere saranno attrezzate per la vendita di di Cannabis e derivati, infatti la commissione etica cantonale ha dato il nulla osta e ora la palla è passata all'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Prima che il progetta parta però l'Istituto di medicina sociale e preventiva (ISPM) dell'Università di Berna ha cercato di capire quali siano gli effetti della vendita controllata sul consumo e sull'acquisto su un gruppo di giovani di almeno 18 anni che risiedono nella capitale e che consumano Cannabis con regolarità, accertandone l'assunzione tramite un campione d'analisi del capello.

“Molti consumatori di droghe leggere comprano sul mercato marijuana coltivata indoor, la quale contiene un livello di THC più elevato ma può contenere pesticidi o muffe. Grazie alla possibilità di acquisto nelle farmacie si possono ridurre i rischi a livello di salute “ afferma il ricercatore Matthias Egger nel comunicato dell’Università e diffuso su Ticinonline.

Diverse città e cantoni quali Zurigo, Ginevra, Bienne e Basilea, hanno già mostrato il proprio interesse e disponibilità creando dei gruppi di lavoro per alcuni progetti pilota. Ad esempio la città di Basilea vorrebbe lanciare un progetto pilota di tre anni autorizzando le farmacie a vendere canapa, ma le persone che parteciperanno allo studio dovranno consumare Cannabis per ragioni mediche.

A Ginevra, Bienne e Zurigo l'idea è quella di autorizzare Associazioni controllate, sulla scorta dei "Cannabis Social Club" su cui deve ancora pronunciarsi però il Consiglio di Stato ginevrino.

L’apertura della Svizzera alla Cannabis ha come obiettivo non tanto quello di operare una liberalizzazione fine a sé stessa ma l’obiettivo primario è quello di limitare il mercato nero e in secondo luogo che permetta di operare in termini di prevenzione sui più giovani e aspetto non secondario, la tutela della salute.

Troppo spesso molti ragazzi ma non solo che si rivolgono al mercato nero non hanno nessuna idea su quale tipo di Cannabis andranno a consumare, né sulla sua provenienza o lavorazione.

 

  Approfondisci il Tema

- Nuove sostanze psicotrope, come ti drogherai domani?

Tags: CBD , Enecta , Indica , Marijuana , MedicalCannabis , News , Sativa , Study , Support , Terapy , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published