page loader

Cannabis Terapeutica, dopo la Germania anche la Grecia verso la legali

La Grecia si candida ad essere il prossimo Paese dell’Unione Europea ad investire sulla Cannabis terapeutica. La notizia è stata diffusa nei giorni scorsi del m

July 27, 2016
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

La Grecia si candida ad essere il prossimo Paese dell’Unione Europea ad investire sulla Cannabis terapeutica.

La notizia è stata diffusa nei giorni scorsi del ministro della Sanità greca Pavlos Polakis che ha annunciato la nascita di un gruppo di esperti quali medici, associazioni, politici ecc. con l’obiettivo di discutere questa proposta.

Attualmente in Grecia l’ordinamento giudiziario è molto severo nei confronti dei consumatori di Cannabis. La legge prevede in caso di detenzione di sostanze stupefacenti carcere fino a tre mesi e una multa di mille euro, medesime pene sono previste per il consumo e la coltivazione di cannabis.

Rimanendo in Europa in Croazia dallo scorso ottobre è possibile acquistare e utilizzare prodotti a base di marijuana per scopi terapeutici.

Il Governo croato ha legalizzato quel tipo di farmaci a base di delta–9-tetraidrocannabinolo (o Thc), così come quelli realizzati come i derivati Dronabinol e nabilone.

La Legge prevede che prima di poter passare in farmacia per l’acquisto dei medicinali gli utenti ottengano dal proprio medico una prescrizione in cui venga specificata la quantità di prodotto prevista per un mese di trattamento. La presenza di Thc non potrà superare gli 0,75 grammi.

Sono 13 al momento i Paesi membri dell’Unione Europea, su 28, che hanno autorizzato l’uso della marijuana per scopi terapeutici.

Dopo la Grecia saranno altri i Paesi membri a spingere in questa direzione, in questo momento l’Europa presenta con i vari Stati leggi molto diverse, si passa dall’Olanda che ha liberalizzato fino all’Italia dove si disciplina la materia con leggi ventennali che andrebbero riviste.

L’Unione Europea stessa aderisce ad una delle tre convezioni sulla droga, la convenzione del 1988 che considera reato la “detenzione per uso personale” mentre autorizza l’uso di stupefacenti solo per scopi scientifici e terapeutici.

L’invito a tutti i Paesi aderenti alle convenzioni e di rivedere le norme in maniera di detenzione tuttavia l’indirizzo politico di ogni Paese della Ue è libero, così si spiega al non uniformità della norma.

In Germania dalla prossima primavera si potranno acquistare dosi di marijuana dietro prescrizione medica.

"Il nostro obiettivo è trattare le persone seriamente ammalate nel miglior modo possibile" ha detto il ministro della Sanità tedesco Hermann Groehe lo scorso maggio dopo la presentazione del disegno di legge.

La marijuana verrà importata fino a quando il Governo non si doterà di piantagioni supervisionate, attualmente i malati che coltivano piante di cannabis in proprio sono punibili dalla legge tedesca. In seguito ad una recente sentenza, l'autorizzazione alla coltivazione è concessa solo in rari casi. 

Tags:
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X