Lazio, via libera alla Cannabis Terapeutica gratuita

Lazio, via libera alla Cannabis Terapeutica gratuita

 

 

La Cannabis terapeutica sarà gratuita anche nel Lazio. Dopo Toscana, Emilia-Romagna, Veneto, Liguria, Puglia, Campania si aggiunge un’altra importante Regione nella gratuità della Cannabis a fini terapeutici e sono sempre meno le Regioni che ancora si adeguano alla normativa nazionale, vedi ad esempio la Regione Abruzzo.

La notizia è contenuta nel decreto del Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, avente per oggetto le “modalità di erogazione dei farmaci e dei preparati galenici a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche"

Nel Lazio dunque l’uso dei medicinali a base di cannabis a carico del Servizio sanitario nazionale sarà riservato a tre categorie di pazienti:

- Per il dolore cronico legato a spasticità “di grado moderato severo, in pazienti affetti da sclerosi multipla, non adeguatamente controllato con terapie convenzionali”, previa prescrizione del neurologo.

- Per lenire il dolore per lesione del midollo spinale “non adeguatamente controllato con le migliori terapie analgesiche farmacologiche a base di oppioidi” o nei casi in cui ci sia intolleranza a quelle terapie, anche in questo è necessaria la prescrizione del neurologo.

- Per ridurre il dolore del paziente oncologico, sempre in caso di inefficacia o intolleranza di altri farmaci, “su prescrizione degli specialisti di cure palliative".

Per questi tre casi, il decreto indica una forma ben precisa di somministrazione: nel primo e secondo caso (sclerosi multipla e lesione del midollo spinale), l’erogazione dei preparati a base di cannabinoidi deve avvenire nelle farmacie ospedaliere del centro di riferimento che ha in carico l’assistito, anche dopo le dimissioni del paziente; nel terzo caso (pazienti oncologici) la somministrazione avverrà con somministrazione diretta nella farmacia ospedaliera.

I medicinali saranno prescritti con ricetta medica non ripetibile, sarà il farmacista a preparare il prodotto e la Cannabis utilizzata sarà solo la FM2 prodotta nello stabilimento chimico-farmaceutico militare di Firenze.

0 comments

Write a comment

Comments are moderated