page loader

Parassiti nella Cannabis? Gli insetti la salveranno

Una maniera alternativa per salvaguardare la piantagione è quella del controllo biologico dei parassiti, l’utilizzo di alcuni insetti per mangiare altri insetti

February 17, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

La Cannabis è una pianta molto forte tuttavia l’incubo di tanti coltivatori è quello legato ai parassiti e insetti che possono distruggere la coltivazione e tutto il tempo dedicato alla lavorazione. Cosa fare? Molti si rivolgono ai prodotti presenti sul mercato, quali pesticidi chimici altri invece cercano rimedi naturali.

I pesticidi chimici presenti sul mercato presentano alcune “criticità” come ad esempio l’abuso nell’uso del prodotto che può incidere sulla crescita e la qualità della pianta. Inoltre alcuni insetti potrebbero essere “immuni” rispetto ad alcuni pesticidi.

Una maniera “alternativa” per salvaguardare la piantagione è quella del controllo biologico dei parassiti, ovvero l’utilizzo di alcuni insetti per mangiare altri insetti.

Ogni specie che attacca la pianta deve essere combattuta con la sua diretta antagonista, come ad esempio pulci e coccinelle o ragni e crisopidi.

Proviamo a fare uno screening tra le specie di insetti che potrebbero danneggiare la Cannabis e come combatterli.

Gli Acari ad esempio possono essere degli ottimi allenati per la pianta di Cannabis perché mangiano i ragnetti rossi, comprese le larve e le loro uova. Gli Acari si posizionano sulle piante e compiono in questo caso il loro lavoro di pulizia.

I Ragni mangiano ogni tipo di insetto, per attirarli la cosa migliore è piantare fiori dei fiori tuttavia non vanno confusi con il cosiddetto ragno rosso, che è invece una specie di Acaro e può diventare un parassita per la coltivazione.

Poi ci sono i Sirfidi, dall’aspetto simile alle Api, ma sono diversi, rispetto alle Api hanno gli occhi più grandi e sono totalmente innocui per le persone e sono molto usate per il controllo biologico in agricoltura.

Anche le Coccinelle sono delle divoratrici di Acari e Pulci, per fare si che restino sulle piante è necessario tenere la Pianta irrigata, coltivare fiori intorno affinché possano bere e adattarsi senza che si corra il rischio di essere abbandonati per altri campi!

Infine citiamo la “Aphidius colemani” una piccola vespa di circa 3 o 4 millimetri di lunghezza, nemico naturale delle pulci. Quando la Pulce viene attaccata da questa specie di vespa e sopravvive, emette un feromone di emergenza che allerta gli altri affinché si allontanino dalla zona. In questo modo tutte le pulci si allontanano dalla coltivazione.

   

     Per saperne di Più!

- Cinque cose da sapere sulla Canapa in Italia

- Canapa in Italia: in 3 anni +200% coltivazioni

- Canapa vs Cannabis

 

Tags: Cannabis , CBD , Enecta , Health , Hemp , Indica , MedicalCannabis , News , Sativa , Support , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X