page loader

Cannabis, quali sono le temperature di Vaporizzazione?

Vaporizzando le temperature sono inferiori, si riduce la presenza del catarro nel sistema respiratorio e di conseguenza tosse e sintomi come “stretta al petto”

February 06, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

I pericoli legati al fumo sono noti e al contempo cresce il numero di persone che attraverso un vaporizzatore trovano un’alternativa valida al fumo tradizionale.

Ad esempio le temperature sono inferiori quindi si riduce quella presenza di catarro nel sistema respiratorio e di conseguenza tosse e sintomi come “stretta al petto” tipici dei fumatori vanno a ridursi in maniera drastica. Viene eliminato il catrame cancerogeno tipico delle sigarette.
 

  • Per approfondire il Tema clicca Qui
 
In questo articolo parleremo e spiegheremo le differenze di fruizione di tutti i cannabinoidi attraverso un processo di vaporizzazione.
 
THC – 157°C - Il cannabinoide più famoso, produce ha il cosiddetto effetto psicoattivo ed induce uno stato di  grande relax.
 
CBD – 160/180°CIl cannabinoide più famoso per la sua applicazione in campo terapeutico, grazie alle numerose applicazioni in ambito medico.  In parte contrasta gli effetti del THC, è efficace nel trattamento di sentimenti quali ansia e paranoia.
 
  • Per Approfondire il Tema clicca Qui

 
 
Delta-8-THC – 175/178 °C - Questo cannabinoide è molto simile al THC, ma è più stabile e meno psicoattivo. Ha eccezionali proprietà antiemetiche.
 
CBN – 185 °C - Il CBN è presente, normalmente, in ridotte quantità, tuttavia, i suoi effetti possono farsi sentire. Contrasta il THC ed è fortemente legato ad un effetto sedativo.
 
CBC – 220 °C - Questo cannabinoide ha proprietà antinfiammatorie e antimicotiche.
 
THCV – 220 °C - Il THCV ha palesato moderati effetti psicoattivi simili al THC, ma è necessario eseguire ulteriori ricerche. Combustione: L’erba essiccata può iniziare la combustione intorno ai 200°C. La temperatura massima che può raggiungere l’erba prima di ardere è intorno ai 230°C, a seconda del suo tasso di umidità.
 
 
Quali vaporizzatori sono più adatti per vaporizzare CBD?

Il mercato offre una varietà di vaporizzatori che si differenziano a seconda delle proprie funzioni o dei prodotti.

I Vaporizzatori che hanno un dispositivo con acqua sono adatti per vaporizzare i cristalli di CBD mentre non funzioneranno con gli e-liquid.

I Vaporizzatori classici e sigarette elettroniche sono stati invece concepiti per il “Vaping CBD e-liquid”, dove viene inserito soltanto il liquido a base di CBD.

Esistono poi vaporizzatori che hanno una doppia funzione con cui è possibile vaporizzare sia i Cristalli che gli e-liquid.
 

fonti: LeafScience

Tags: Cannabis , CBD , Economia , Enecta , Health , Hemp , Marijuana , News , Realx , Support , THC , USA , Vaporizzare , Work
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X