page loader

Cannabis Terapeutica in NFL? “Tuteliamo salute giocatori”

"Quello che cerchiamo di fare è migliorare la salute e la sicurezza dei nostri giocatori in un business che a volte può aggravare problemi fisici e mentali"

January 31, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

L’uso della Cannabis con finalità Terapeutiche potrebbe essere la novità nel mondo del Football Americano? Abbiamo già parlato di questo tema, del caso del Football e dei traumi post agonistici e di come la Cannabis possa essere un ottimo supporto.

Lo scorso mercoledi, come ha riportato il Washington Post, i rappresentanti della “NFL Players Association” stanno mettendo insieme una proposta di modifica sull’attuale politica circa l’uso di sostanze proibite nel campionato e di adottare quindi un approccio meno severo nei confronti dei giocatori che fanno uso di Cannabis.

Il direttore esecutivo del sindacato dei giocatori, DeMaurice Smith, ha affermato che proposta sarà presentata ed esaminata dal consiglio che compone il sindacato dei giocatori per l’approvazione.

Se arrivasse l’ok del sindacato andrebbe poi trovato un accordo con la NFL, cosa non scontata, Smith non ha fornito alla stampa particolari riguardanti la proposta né rumors circa la Federazione, se è predisposta favorevolmente o meno a recepire un cambiamento su questo tema.

Le attuali regole della NFL sulla questione Cannabis dicono che il sangue di un giocatore non può contenere più di 35 nanogrammi per millilitro di THC. Soglia aumentata nel 2014, quando il limite era fissato a 15 ng per millilitro.

Tra coloro che contrastano questa proposta Smith risponde affermando che per chi manifesta problemi di dipendenza bisogna avere la massima attenzione ma “è appropriato affrontare il tema da un punto di vista terapeutico e meno punitivo”.

Smith sottolinea come sia importante sottolineare che tra coloro che usano la Cannabis con finalit “ricreative”, potrebbero, a volte, nascondere uno stato depressivo generalizzato.

“Dobbiamo fare un lavoro migliore per sapere se i nostri giocatori sono affetti da altri problemi psicologici potenzialmente pericolosi come la depressione, giusto? – afferma Smith - Quello che cerchiamo di fare è quello che un sindacato dovrebbe fare: Migliorare la salute e la sicurezza dei nostri giocatori in un business che a volte può seriamente aggravare problemi fisici e mentali”.

 

- Le 10 cose da sapere sul CBD

Tags: Cannabis , CBD , Enecta , Health , MedicalCannabis , News , NFL , Sport , Support
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published