page loader

La Cannabis a supporto del dolore cronico, cosa dice la Scienza?

I farmaci prescritti come oppiodi sono potenzialmente tossici, negli Stati Uniti nel 2014 sarebbero decedute 28mila persone per overdose da oppiacei

March 03, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

 

Il dolore cronico è una condizione che si perpetra nel tempo e quando non è associato a malattie tipo il cancro è definito “dolore cronico non oncologico”, può essere associato ad un danno dei tessuti o al sistema nervoso e in questo caso parleremmo di dolore neruopatico.
 
Vivere con il dolore cronico significa cambiare la propria vita e condizionarla in maniera pesante e spesso i farmaci prescritti dai medici non riescono a dare le risposte che molti pazienti cercani.
 
I farmaci prescritti come oppiodi sono potenzialmente tossici, negli Stati Uniti nel 2014 sarebbero decedute 28mila persone per overdose da oppiacei.
 
Può essere la Cannabis la soluzione ideale? Sempre più persone cercano una cura alternativa con la Cannabis, ma la scienza che cosa dice?

L’Università di Harvard ha condotto e pubblicato studi che hanno esaminato l’efficacia dei Cannabinoidi della pianta e di quelli frutto di formulazioni sintetiche, al fine di combattere i problemi legati al dolore.

L’autore della pubblicazione ha concluso che “L'uso della marijuana per il dolore cronico, neuropatico dolore e spasticità dovuta alla sclerosi multipla è supportata da prove di alta qualità ".

Il Dottor Donald Abrams, professore e direttore di Ematologia / Oncologia presso il San Francisco General Hospital, supporta la cannabis per trattare il dolore cronico: "Dato il profilo di sicurezza della Cannabis rispetto agli oppioidi, risulta essere molto più sicuro. Tuttavia, se un paziente sta già utilizzando oppioidi, io li invito a non apportare cambiamenti drastici al loro protocollo di trattamento non sotto stretto controllo il proprio medico".

Sia THC e CBD della cannabis sono noti per suscitare effetti analgesici, specialmente se usata insieme a causa delle loro sinergie chimici congruenti. Un numero crescente di studi forniscono prove su come molti pazienti possono utilizzare la Cannabis al posto degli oppioidi per trattare il dolore, riducendo in modo significativo la loro dipendenza da oppiacei.

Un 2016 studio dell'Università del Michigan pubblicato sul Journal of Pain fornisce alcuni dati interessanti perché hanno scoperto che la Cannabis aiuta a diminuire gli effetti collaterali dovuti da altri farmaci, migliora la qualità della vita e soprattutto si riduce del 64% l'uso di oppiacei.

 

Tags: Cannabis , CBD , Enecta , Hemp , Indica , MedicalCannabis , News , Sativa , Study , Support , Terapy , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published