page loader

Cannabis e Sport: i miti da sfatare!

Renaud e Cormier hanno dimostrato che fumare Cannabis riduce la massima performance fisica, gli atleti fumano soprattutto per uso ricreativo o medico

February 17, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 
I derivati della Cannabis rientrano a pieno tra le cosiddette sostanze dopanti, molto è cambiato sull’uso della Cannabis in ambito Terapeutico nello sport, la produzione di livelli urinari di THC – COOH superiore al limite di 15ng/ML è doping e fa scattare la squalifica per l’atleta.

Gli Atleti assumono Cannabis principalmente a scopo ricreativo, vedi alcuni giocatori NBA o post allenamento o gara per avvantaggiarsi delle proprietà del CBD, del cui apporto nel mondo dello Sport abbiamo già parlato nei nostri articoli, come Football o MMA.
 
Due studiosi, Renaud e Cormier hanno dimostrato che fumare Cannabis riduce la massima performance di esercizio fisico.
 
Lo studio ha preso in esame dodici ciclisti adulti ed in buona salute sottoposti ad un test massimale al cicloergometro. Dopo aver fumato marijuana hanno ridotto la loro tolleranza allo sforzo da 16 a 15 minuti.
 
La cannabis riduce il livello delle performance in quegli Sport che richiedono alti livelli di allerta, concentrazione e riflessi pronti. Il suo uso “dopante” potrebbe essere utile per quegli atleti che vivono la vigilia delle gare o della partita con eccessiva ansia, potrebbe aiutare in questo senso.
 
Il limite imposto dall'agenzia mondiale anti-doping (WADA) è stato introdotto per distinguere i consumatori attivi da quelli passivi.
 
I Giochi olimpici di Rio 2016 sono i primi ad avere una nuova regolamentazione per la Cannabis.

Questo non significa che gli atleti possano usare Cannabis nel giorno di una gara, Ben Nichols, Agenzia antidoping: “Le nostre informazioni ci suggeriscono che la nuova soglia è un tentativo di assicurare che nelle competizioni venga rilevato l’uso contestuale, e non l’uso nei giorni o nelle settimane precedenti o successive”.

In ambito Terapeutico il discorso cambia, importanti novità sono in arrivo sull’utilizzo della Cannabis per i giocatori del Nfl, Don Catlin, medico statunitense, esperto di antidoping, dalle colonne de Il New York Times affermava come la marijuna se presa per ridurre il dolore, non è altro che uno dei tanti metodi usati dai corridori che notoriamente fanno grande uso di antiinfiammatori o analgesici durante le ultramaratone di oltre 100 km. 

Tags: Cannabis , CBD , Enecta , Health , Hemp , Indica , MedicalCannabis , News , Sativa , Support , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X