page loader

Come cresce la Canapa?

"E’ molto importante la preparazione di un buon letto di semina privo di infestanti che consenta una rapida ed omogenea germinazione"

April 24, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel

 

La Canapa è una pianta che predilige terreni profondi, non teme le ‘gelate tardive’ dovute sempre più spesso a residui d’inverno in concomitanza con l’arrivo della primavera ma soffre terribilmente i ristagni d’acqua che possono in alcuni casi rivelarsi letali.

Secondo FederCanapa l’aratura deve avvenire a circa 30cm di profondità e sono sconsigliate le lavorazioni profonde in primavera poiché “lascerebbero eccessive zollosità e il terreno con una scarsa dotazione di acqua”.

Concimazione - La canapa, come tutte le piante, necessita di azoto quindi anche se non richiede eccessive concimazioni l’associazione consiglia almeno 60-80 Kg/ha di N, senza esagerare perché potrebbe verificarsi un’eccessiva produzione di foglie.

Per la canapa da seme si consigliano 60/85 kg sia per K2O che per P2O5. di Fosforo e Potassio, una distribuzione che in parte andrebbe fatta durante le operazioni di preparazione del terreno.

Se si intendono usare concimazioni organiche quindi avvalendosi di 1tecniche naturali’, si può utilizzare anche il letame, pollina o liquami. La mancata concimazione è spesso una delle cause principali di produzione di seme vuoto.

Semina - La semina avviene nel mese di aprile, da inizio a fine mese, anticiparla potrebbe portare a delle prefioriture con seguenti perdite nel momento della trebbiatura. Stesso discorso se la semina viene eccessivamente ritardata perché in questo caso potrebbe essere necessario irrigare la piantagione o creare un eccesso di sviluppo delle infestanti questo perché lo sviluppo della canapa nei primi stadi vegetativi è lento, impiegando circa 15/20 giorni dopo l’emergenza a coprire l’interfila verrebbe sopraffatta dalle infestanti.

Una semina tardiva inoltre potrebbe non consentire un buon sviluppo dell’apparato radicale e la coltura si troverebbe in condizioni di stress idrico in due stadi fenologici fondamentali, ossia al momento dello sviluppo dell’apparato fogliare e al momento del riempimento del seme.

E’ molto importante la preparazione di un buon letto di semina privo di infestanti che consenta una rapida ed omogenea germinazione.

L’irrigazione della canapa normalmente non è necessaria. Ma annate in cui la siccità è all'ordine del giorno potrebbero impedire il riempimento del seme compromettendo la produzione.

In questo caso potrebbero essere necessari interventi di emergenza in pre-fioritura per far sviluppare un buon apparato fogliare e in post fioritura, per favorire il riempimento del seme, altrimenti si rischia di raccogliere solo seme vuoto.

Raccolta del seme - Generalmente la maturazione del seme si fa procedere fino a quando i semi cominciano a cadere a terra, un ritardo eccessivo della raccolta potrebbe comportare un evidente calo di resa, FederCanapa consiglia di procedere alla raccolta quando lo stelo è ancora verde poiché le piante secche potrebbero andare ad arrotolarsi nella trebbiatrice intasandoli, causando il cosiddetto “effetto corda”.

Dopo la raccolta Il seme dev’essere messo ad asciugare entro 4 ore dalla raccolta possibilmente in essiccatoi orizzontali o steso su teli di juta possibilmente rialzati da terra per favorire l’arieggiamento e contrastare l’insorgenza di muffe sul seme.

Fonti:  Federcanapa

Tags: Cannabis , CBD , Enecta , Hemp , Indica , Medical , MedicalCannabis , News , Sativa , Study , Support , Terapy , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published