page loader

Erba di Canapa, come utilizzarla?

L'Erba di Canapa è prodotto che contiene una importante percentuale di Cannabinoidi, in massima parte CBD e le possibilità di utilizzo alimentare sono numerose

March 14, 2017
| | |
150 Likes
| Shares:
Image Carousel


In diversi articoli abbiamo già parlato dell’uso della Canapa in cucina, dei vantaggi e del supporto che essa potrebbe offrire al nostro organismo.

In questo contenuto parliamo dell’ “Erba di Canapa” prodotta da Assocanapa, quindi parliamo di un prodotto che contiene una importante percentuale di Cannabinoidi, in massima parte CBD.

Le possibilità di utilizzo alimentare di questa Erba sono numerose e riconosciute, in alcuni Ospedali se ne raccomanda l'utilizzo come coadiuvante nelle terapie oncologiche.
A seguire, avvalendoci dei consigli di Assocanapa, analizziamo alcuni preparativi ed utilizzi dell’Erba in cucina!
 
Come infuso - Un pizzico (0,20-0,50 g) in una tazza da te' di acqua bollente (200 ml), lasciare in infusione 3-5 minuti e dolcificare a piacere. Per il massimo piacere dell'aroma dell'erba di canapa e un leggero effetto rilassante e piacevolmente dissetante, da bere anche fredda.

Consigliata per i casi di tensione per qualsiasi ragione oppure per persone che si sentono piuttosto agitate.

Come decotto - Fino a un massimo di 2 grammi di prodotto per tazza, far bollire fino a 10 minuti e dolcificare a piacere. In questo modo parte della resina (composta in massima parte da cannabinoidi) si stacca dalle parti verdi e rimane in sospensione nell'acqua, insieme a terpeni e flavonoidi. Il sapore e' molto marcato e pungente, ma e' una medicina antica... Per un effetto ancora piu' deciso farla bollire nel latte (la resina e' solubile nei grassi). Se la si prepara per piu' assunzioni, fare attenzione a scuotere prima di versare nella tazza.

Viene sempre consigliato di adattare gradualmente nel tempo la preparazione alle proprie necessita' cominciando da meno prodotto nell'acqua per poi aumentare dopo quattro o cinque giorni. E' consigliabile parlarne con il proprio medico.

Come condimento/spezia per sughi, insalate, minestre, dolci, intingoli, salse - I fiori vengono sbriciolati o fatti saltare i fiori in burro o olio e poi aggiungere alle preparazioni alimentari. In questo caso la fantasia dei cuochi italiani permette infinite combinazioni. Non superare i 2 grammi di prodotto per ogni Kg di alimenti per non rischiare un gusto "sgradevole" (amaro) e per utilizzare tutte le proprieta' dell'erba di canapa ed apprezzarne il gusto. 

Per inalazioni - Introdurre una piccola quantita' (0,05 grammi) in un apposito apparecchio. Se si utilizza un vaporizzatore togliere prima i semi presenti. Per un effetto veloce e di breve durata.

Per aromaterapia - Togliere i semi e bruciare il prodotto in un incensiere, sulla carbonella. Un piacevole aroma si diffondera' nei vostri locali, per aromatizzare gli ambienti e godere delle proprieta' benefiche dell'erba di canapa.

Tags: Cannabidiol , Cannabinoids , Cannabis , CannabisMedica , CannabisTerapeutica , CBD , Eencta , Food , Indica , Marijuana , MedicalCannabis , News , Research , Sativa , Study , Support , Terapy , THC
Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published

0
$0.00

Cart

X