Canapa, quale varietà è meglio coltivare?

Canapa, quale varietà è meglio coltivare?

 

Tra un mese circa comincerà ufficialmente la stagione 2017 della Canapa che tra la fine di marzo e l’inizio di aprile sarà piantata per poi essere raccolta alla fine di agosto.
Abbiamo in più circostanze, avvalendoci anche dell’esperienza di Assocanapa, di spiegare i modi più appropriati per approcciare il mondo della Canapa, a cominciare dai semi da scegliere fino alla coltivazione.

Ovviamente la varietà da scegliere dipende molto da cosa intendiamo fare della Canapa una volta raccolta.

Per la produzione di fibra tecnica e Canapulo è conveniente scegliere le varietà più rustiche e adattabili e che danno rese maggiori.

I confronti varietali eseguiti negli ultimi anni in Italia hanno messo in luce che le varietà più produttive sono le dioiche Carmagnola e CS. La differenza tra la Carmagnola/CS e le altre varietà si evidenzia quando le condizioni pedoclimatiche sono particolarmente difficili.

Le varietà monoiche selezionate per i climi più freddi e piovosi in Italia rischierebbero di andare ad una prefioritura che arresterebbe la crescita e quindi la resa in biomassa.
Assocanapa ad esempio riproduce seme delle varietà Carmagnola e CS (Carmagnola Selezionata - fenotipo di Carmagnola) e gli agricoltori interessati possono rivolgersi all’Associazione per la coltivazione di molti ettari dove occorre prenotare il seme in anticipo di almeno un anno.

 

Boom della Canapa in Italia - “Dai tessuti alla pasta, dalla birra ai cosmetici, dalla carta ai saponi, dai biscotti al pane ma anche detersivi, vernici o addirittura mattoni per la bioedilizia, in Italia negli ultimi tre anni nel settore Canapa si è registrato un aumento del 200% dei terreni coltivati a livello nazionale, che oggi raggiungono quasi i tremila ettari”.

E’ quanto emerge da uno studio della Coldiretti che in un lungo comunicato dice: “Dalla canapa si ottengono eco-mattoni da utilizzare nella bioedilizia che, oltre a garantire un’alta capacità isolante, sia dal caldo che dal freddo, assorbono anche Co2, ma c’è anche il pellet di canapa per il riscaldamento, che assicura una combustione pulita”. 

L’Italia dunque per ciò che riguarda la Canapa sembra aver deciso di tornare a recitare un ruolo da protagonista, la stagione che si appresta a vivere sarà molto importante, al termine della quale sarà possibile avere uno screening più dettagliato sui reali passi in avanti compiuti dal comparto e sulle reali possibilità del sistema Italia di tornare a recitare un ruolo da protagonista così come avvenuto in passato.

 

  Per saperne di Più!

- Italia, i semi di Canapa di qualità scarseggiano per il 2017

- Coltivazione Canapa, quali semi scegliere?

- Canapa vs Cannabis

- Come usare la Canapa in cucina?

 

0 Kommentare

Schreiben Sie einen Kommentar

Kommentare werden moderiert